In sostegno degli operatori del C.A.R.A. di Castelnuovo

Profilo Sociale è la voce delle persone, impegnate nella comunità e nella società, ed è portavoce delle azioni, umanitarie e sociali, dei soci della Cooperativa STARTER di Quartu Sant’Elena.

Il caso dello sgombero del C.A.R.A. di Castelnuovo di Porto rappresenta l’intento di stroncare quelli che sono percorsi di integrazione attivi in tutta Italia, ma che non fanno notizia quanto le limitate eccezioni che, se si verificano, vengono gonfiate per essere motivo di paura ed idealizzazione da parte dei lettori.

In tutta Italia ci sono realtà del terzo settore impegnate OGNI GIORNO nell’accoglienza dei richiedenti asilo, senza secondi fini e nel rispetto dei diritti umani; persone che lavorano e si spendono perché sia un tempo proficuo, di integrazione, che si concretizzi nella possibilità di essere una nuova opportunità.

Agli sfollati di Castelnuovo ed a tutti gli operatori italiani, promotori dell’integrazione, va il sostegno di Profilo Sociale e della Cooperativa STARTER.

Seguici su:
error

Dune di Chia: “Acquistarle per preservarle”

Questo è ciò che è stato fatto da un’organizzazione ecologista.

Un’operazione non solo etica ma anche titanica, resa possibile grazie alla cooperazione.

Come si legge dal sito del Gruppo di intervento giuridico Onlus:

Le dune e la spiaggia di Chia, sono uno straordinario gioiello del Mediterraneo […]

Le dune e la spiaggia sono in pericolo […]

Vari soggetti immobiliari a capitale arabo e internazionale stanno rastrellando terreni, come sta già accadendo anche in altre parti della Sardegna, e non è azzardato ipotizzare un futuro privatizzato per dune e spiaggia […]

L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico Onlus ha deciso di opporsi a un copione che sembra già scritto e sta procedendo all’acquisto di una parte delle dune e della spiaggia di Chia, davanti all’isolotto di Su Giudeu […]

A chi contribuirà con almeno 30,00 euro sarà inviato un simbolico attestato di benemerenza e la tessera associativa, se gradita.

Centomila euro è il costo pagato per salvare 4 ettari di spiaggia, per non permettere a nessuno di costruire sopra quello che è un simbolo non solo della regione Sardegna ma rappresenta uno dei paesaggi più caratteristici al mondo.

Qui tutte le informazioni per partecipare all’iniziativa.

Seguici su:
error

REACT – parte ad Arcoiris il nuovo progetto educativo territoriale

di Alessandro Atzeni

Reti Per Educare gli Adolescenti attraverso la Comunità e il Territorio questo l’acronimo di REACT, il nuovo centro educativo per i ragazzi partito nella serata di martedì 2 ottobre 2018 nella sede di Arcoiris in via Genova a Quartu Sant’Elena, nella quale sono stati accolti i nuovi studenti e i propri genitori.

Realizzato grazie al sostegno dell’impresa sociale Con i bambini, al fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e WeW0rld Onlus il progetto propone una rete di servizi inserita nel doposcuola dell’associazione femminile multietnica come laboratori per i più giovani, counseling familiare, attività ricreative, ideazione di giochi, visite didattiche, socializzazione, sostegno allo studio, intercultura e tanto altro.

Questo nuovo progetto non è un’una tantum ma pone Arcoiris come centro nevralgico del contrasto al fenomeno della dispersione scolastica, poichè oggi REACT oltre che in Sardegna è attivo in Piemonte, Campania, Lazio, Lombardia e Sicilia.

Seguici su:
error

Un mondo di buone pratiche

di Andrea Matta

Una giornata per raccontare le buone pratiche da tutto il mondo.

Il 16 giugno scorso è stata celebrata la sesta edizione dell’Impact Journalism Day.

L’iniziativa, nata da una idea del francese Christian de Boisredon e dall’agenzia Sparknews, mette insieme cinquanta testate giornalistiche impegnate a far conoscere storie in grado di cambiare la vita delle persone, di andare oltre le frontiere e azioni concrete realizzate per affrontare un problema sociale.

Un network di “giornalismo di impatto” che, in una giornata, riesce a mettere insieme 120 milioni di lettori.

Alcuni giornali, oltre a partecipare alla giornata di sensibilizzazione raccontano con cadenza settimanale alcune buone pratiche.

In Italia, questa operazione viene portata avanti al Corriere delle Sera grazie all’inserto “Buone Notizie”.

Per continuare a leggere l’articolo clicca qui

Seguici su:
error
PS logo inverted


Profilo Sociale - Periodico Online - Registrazione Tribunale di Cagliari n.4 del 26 aprile 2018