fbpx

Mese: Luglio 2020

Lavoro e programmazione per la città di Quartu

Il lavoro tra la tutela e la ricerca di occupazione. Le problematiche che derivano dalla crisi che cittadini e imprese stanno affrontando nel periodo post lockdown e le incertezze sul futuro. La riorganizzazione degli spazi, lo smartworking e la salute sui luoghi di lavoro

Il lavoro visto come primo obiettivo da perseguire nel pensare e programmare lo sviluppo e il futuro della città di Quartu. Sono questi i temi che saranno al centro del prossimo appuntamento di “Pensiamo ad alta voce”, il format creato da Francesco Piludu, candidato sindaco a Quartu Sant’Elena e in programma giovedì 30 luglio alle ore 16.30 sulla pagina facebook “Francesco Piludu” e sul canale YouTube.

Piludu dialogherà con i rappresentati territoriali delle organizzazioni sindacali: Carmelo Farci, segretario generale CGIL Cagliari; Mimmo Contu, segretario generale UST (Unione Sindacale Territoriale) CISL Cagliari; Andrea Lai, segretario organizzativo UIL Sardegna.

Dopo i primi incontri che hanno avuto come protagonisti i rappresentati politici della coalizione di centrosinistra progressista, identitaria e autonomista, i temi delle dirette social hanno messo  al centro la definizione di alcuni aspetti programmatici prioritari. Tra questi, il ruolo di Quartu nella Città Metropolitana, con ospiti la consigliera comunale PD Barbara Cadoni e i consiglieri metropolitani Guido Portoghese e Stefano Atzori e lo sviluppo locale, attività produttive e tempo libero con Marco Benucci, capogruppo dei Progressisti in consiglio comunale a Cagliari e con la consigliera comunale PD Tecla Brai. 

Al programma è accompagnato un cronoprogramma che nella fase di avvio individua come priorità dell’attività amministrativa il lavoro, il sostegno alla ripresa delle attività produttive e il potenziamento dei servizi sociali, anche con una semplificazione della burocrazia comunale.

«Nelle prossime settimane ci sarà, con le modalità fattibili, un confronto pubblico.  Crediamo nella partecipazione dei cittadini ed importante che le azioni amministrative che realizzeremo siano frutto di un percorso condiviso e democratico» afferma Piludu.

 

“Horizons”, la nuova opera di Manu Invisble nella Cittadella Universitaria di Monserrato

Futuro e conoscenza. Sono queste le due parole chiave di “Horizons”, la nuova opera dello street artist Manu Invisble presentata questa mattina nella Cittadella Universitaria di Monserrato per l’Università degli Studi di Cagliari. 

«È un messaggio che l’Ateneo ha voluto dare prima di tutto a se stesso – è il commento di Maria Del Zompo, Rettore dell’Università di Cagliari sul sito unica.it –  Al personale, ai ricercatori, agli assegnisti, ma anche agli studenti e alle loro famiglie. E alle future matricole, che speriamo di accogliere numerose alla riapertura, che sarà certamente controllata ma sarà pur sempre una rinascita per tutti noi”.

All’inaugurazione dell’opera, oltre al Rettore e al Prorettore alla Didattica, Ignazio Putzu, hanno partecipato anche il Direttore Generale Aldo Urru, la Dirigente della Didattica Pina Locci, e la docente di Storia dell’Arte Pamela Ladogana.

[Foto da pagina facebook “Manu Invisble“]

Quartu tra Europa e Città Metropolitana

La città di Quartu da valorizzare anche grazie all’utilizzo dei fondi europei e il suo ruolo  nella Città Metropolitana di Cagliari. Sono questi i due temi centrali degli incontri di Francesco Piludu, candidato sindaco a Quartu Sant’Elena con Brando Benifei, eurodeputato e capodelegazione del Partito Democratico a Bruxelles e Francesco Lilliu, segretario provinciale del Partito Democratico all’interno di “Pensiamo ad alta voce”, il format sulla pagina facebook “Francesco Piludu”.

Europa. Il tema delle amministrazioni locali inserite all’interno del panorama politico europeo è stato al centro del dialogo con Brando Benifei. Per l’eurodeputato occorre ripartire dalla forza dei giovani, dalla solidarietà tra le generazioni, il sostegno e la capacità di costruire un futuro per tutti. «La nostra politica deve essere in chiave europea – ha affermato Piludu –  Il nostro primo obiettivo  è quello di utilizzare le risorse europee che ci vengono a messe a disposizione. Per i comuni come il nostro serve una grande attività di progettazione, serve investire in Uffici Europa con pool di dirigenti e amministratori che si dedichino alla progettazione».
Sul tema dei fondi europei, il capodelegazione PD a Bruxelles ha ricordato l’importanza degli strumenti per l’agenda urbana europea, per il sostegno alle sfide delle città. «È fondamentale andare oltre l’eccesso di campanilismo nelle attività di progettazione di realtà associative, comunali nel nostro Paese. È importante che comuni come Quartu possano essere capofila nel costruire determinate progettualità e ad aver un approccio costruttivo e vincente nel rapportarsi a fondi strutturali».
«Occorre puntare sui progetti, sui finanziamenti europei per la formazione, l’educazione. Servono investimenti e una politica seria» ha concluso Piludu.

Città Metropolitana. I fondi europei sono stati uno dei punti principali nel confronto con il segretario provinciale del Partito Democratico, Francesco Lilliu. «La Città Metropolitana può essere attrattore di tante risorse europee che, messe a sistema, possono dare risposte comuni, per progetti dei fondi CIPE che possono essere raccolti per aree sovraccomunali come il Poetto, viale Marconi, la strada statale 554 e che possono fare da connettore del nostro sistema urbano» ha dichiarato Piludu. Lilliu ha ricordato l’attività della Città Metropolitana per la ricostruzione del ponte sul viale Colombo: «La Città Metropolitana è intervenuta in via diretta, mi verrebbe da dire in via sostitutiva, per andare a finanziare un’opera pubblica che ricadeva nel territorio di Quartu ma che aveva una valenza strategica sovraccomunale». Per Lilliu, la Città Metropolitana deve passare dall’ente coordinatore ad attore principale che, in una fase di crisi progettuale dia un supporto concreto agli enti comunali in difficoltà.  Il segretario provinciale del PD è intervenuto anche sul tema delle alleanze in vista della prossima campagna elettorale a Quartu:  «Il Pd deve porsi come soggetto che fa catalizzatore di partiti, movimenti ed esperienze che sono alternative al centrodestra e in netta discontinuità con le amministrazioni degli ultimi dieci anni. I cittadini hanno bisogno di serietà, di persone vere, di un modo di amministrare che dia il senso di un progetto per la città». Piludu conferma e rilancia: «Occorre mettersi al servizio della comunità e dare una disponibilità che sia corale per la scrittura del programma e del lavoro per il futuro della città. Stiamo lavorando su un progetto democratico, civico, progressista, identitario che caratterizza il mondo del centrosinistra mettendo per prima il lavoro e le esigenze della famiglie».

Prossimi appuntamenti. Giovedì 9 luglio alle 17.30, Francesco Piludu incontrerà Giulia Andreozzi, avvocata a consigliere comunale di Cagliari. I due amministratori locali si confronteranno sulla situazione politica, a seguito dell’emergenza Covid-19, con particolare attenzione al tema dell’educazione soprattutto dei più piccoli dai 0 ai 6 anni.

Caritas Cagliari, oltre 22mila persone aiutate durante l’emergenza Covid19

3.127 nuclei familiari, per un totale di 22.265 persone raggiunte; 6.186 le spese consegnate, di cui il 76,8% (4.748) a domicilio tra la Diocesi di Cagliari e la Città metropolitana di Cagliari. Sono questi i numeri del Centro temporaneo di distribuzione viveri della Caritas diocesana di Cagliari allestito negli spazi della Fiera Campionaria di Cagliari.

Delle oltre tremila famiglie aiutate, circa un migliaio quelle che nell’ultimo mese, nonostante la fine del “lockdown”, hanno continuato a trovarsi in una situazione di bisogno e a rivolgersi al servizio Caritas nella Fiera per la spesa alimentare. 

Il servizio proseguirà nei centro diocesano di assistenza in via Po a Cagliari – dalle ore 08.30 alle 12.00 – secondo questo calendario:
Mercoledì 8 e venerdì 10: famiglie con cognomi dalla lettera A alla lettera D
Mercoledì 15 e venerdì 17: famiglie con cognomi dalla lettera E alla lettera MA
Mercoledì 22 e venerdì 24: famiglie con cognomi dalla lettera MB alla lettera PO
Lunedì 27 e mercoledì 29: famiglie con cognomi dalla lettera PR alla lettera Z

PS logo inverted


Profilo Sociale - Periodico Online

Editore: Starter s.c.s. - Quartu Sant'Elena (CA), via Eligio Porcu 116 - P.Iva 03564920928

Direttore responsabile Andrea Matta - Registrazione Tribunale di Cagliari n.4 del 26 aprile 2018

Hosting provider: Netsons s.r.l. - Pescara (PE), via Tirino 99 - P.Iva 01838660684