L’ultima diretta in FM di Radio Golfo degli Angeli

Venerdì 20 settembre a partire dalle ore 09.00 andrà in onda l’ultima diretta in FM di Radio Golfo degli Angeli, la storica emittente radiofonica della città di Quartu. 

«I messaggi e tutte le manifestazioni d’affetto giunte in redazione per l’uscita di Radio Golfo degli Angeli dalll’FM, ci costringono piacevolmente a riattivare il segnale per regalarvi l’ultima diretta» scrive Renato Perra, il direttore dell’emittente, sulla pagina facebook. 

La diretta sarà condotta da Kiko Lecca.  Sarà l’occasione per risentire le tante voci che hanno accompagnato gli ascoltatori dal 2 settembre 1977 fino al 2 settembre 2019, giorno in cui è stata spenta la frequenza dei 94.100 FM.

Radio Golfo degli Angeli non finisce: gli ascoltatori potranno continuare ad ascoltarla sul DAB+  Digital Radio al canale 10 C. 

Seguici su:
error

Tumori, 76mila casi in Sardegna: medici e specialisti a confronto a Cagliari

900mila pazienti guariti in Italia ma i numeri dei tumori nel nostro Paese continuano a crescere e in Sardegna i pazienti sono 76mila pazienti con diecimila nuovi casi di tumore maligno nel 2018. Sono questi i primi numeri che arrivano dal 42esimo congresso della Società italiana di oncologia chirurgica (denominato Sico) aperto domenica 8 settembre al Teatro Massimo mentre i lavori proseguiranno nelle giornate di lunedì 9 e martedì 10 al T-Hotel a Cagliari. 

Numeri in aumento

Per Piergiorgio Calò (direttore dipartimento scienze chirurgiche, Università Cagliari) e Massimo Dessena (chirurgo ospedale Businco, segretario Sico) «Si parlava di male incurabile ma ora in tanti casi si guarisce o si convive con la patologia: in Italia ci sono 900mila pazienti guariti. Negli ultimi decenni si è registrato in Italia un incremento della prevalenza di pazienti con storia di cancro: erano due milioni e 244 mila nel 2006, sono diventati oltre tre milioni nel 2017 e nel 2020 saranno quattro milioni e mezzo. In Sardegna ci sono circa 76mila pazienti e nel 2018 sono stati registrati diecimila nuovi casi di tumore maligno». L’evento Sico è destinato a specialisti, medici di medicina generale, specializzandi e medici in formazione che potranno accedere ai corsi di formazione accreditati dai ministeri Salute e Università.

Sico: progetto di collaborazione chirurghi-specialisti

«Nella lotta al cancro va impostato un approccio integrato e multidisciplinare per la proposta terapeutica, con un’offerta adeguata di assistenza sul territorio – ricordano Calò e Dessena nella nota di presentazione del convegno –  Va realizzata una presa in carico globale della persona nei suoi bisogni sanitari, sociali e relazionali con l’integrazione degli attori istituzionali e no, le famiglie e le associazioni». La Sico, «Persegue un progetto di collaborazione dei chirurghi con gli altri specialisti per progetti di ricerca clinica e confronto sulle integrate opzioni terapeutiche multidisciplinari per la cura del cancro».

Nieddu: Businco e Microcitemico all’Università di Cagliari

Durante l’incontro di apertura, l’assessore regionale alla Sanità, Mario Nieddu ha annunciato che gli ospedali Businco e Microcitemico faranno nuovamente capo all’Università di Cagliari mentre il Rettore dell’ateneo cagliaritano, Maria Del Zompo,  si è detta certa «di poter procedere e crescere in sinergia e sintonia con la Giunta regionale, nell’interesse dei cittadini e degli studenti».

Tra gli interventi quello del presidente dell’Ordine dei Medici, Raimondo Ibba, «Per abbattere il cancro serve una grande e compatta coalizione di tutti gli attori», di Giorgio Sorrentino, direttore generale dell’Azienda ospedaliero-universitaria che ha spiegato come «Per l’organizzazione e la presenza dei presidenti delle principali società scientifiche, sono certo che questo evento avrà importanti riflessi sulle nostre attività». A dare il benvenuto ai chirurghi e gli ospiti del convegno – organizzato con il supporto di Kassiopea Group alla città di Cagliari è stato il primo cittadino, Paolo Truzzu.

La prima tavola rotonda

La serata di domenica si è conclusa con la tavola rotonda con Giordano Beretta (Oncologia-Humanitas, presidente Aiom), Francesco De Lorenzo (presidente Favo-volontari oncologia), Domenico D’Ugo (Cattolica-Roma, presidente Sico), Emanuela Bonoldi (Niguarda-Milano, Società italiana anatomopatologi) e Vittorio Donato (San Camillo, Roma-presidente Airo). Gli esperti hanno ricordato che «serve la Rete di oncologia territoriale, la multidisciplinarietà e va migliorato approccio e comunicazione con i pazienti».

Prevenzione, diagnosi precoce, coinvolgimento delle associazioni

Il congresso apre un confronto qualificato tra le sale del T-Hotel sui temi della prevenzione, diagnosi precoce, pieno coinvolgimento delle associazioni dei malati. Ma anche le tematiche attuali della chirurgia oncologica, la formazione dei giovani chirurghi, le terapie innovative e le linee di ricerca più avanzate. L’incontro è articolato per patologia d’organo (tumori mammari, colonretto, sarcoma, sistema endocrino, fegato, peritoneo, pancreas, melanoma). Si dibatterà di elettrochemio terapia, laparoscopia, appropriatezza oncologica, dolore.

Associazioni e ospiti internazionali

Oltre alla Sico – conclude la nota –  parteciperanno anche Aiom (Associazione italiana oncologia medica), Airo (Associazione italiana radioterapia oncologica), Siapec (Società italiana anatomia patologica) e Favo (Federazioni associazioni volontariato oncologico). Interverranno i luminari Martin Walz (Essen, Germania), Sylvie Bonvalot (Institut Curie, Parigi) e Olivier Glehen (Centre Hospitalier Universitaire de Lyon).

Seguici su:
error

La “Giornata del Panorama” alle Saline Conti Vecchi

Domenica 15 settembre è in programma la sesta edizione della “Giornata del Panorama” organizzata dal FAI (Fondo Ambiente Italiano) e da Fondazione Zegna.

La manifestazione si svolge nei luoghi più suggestivi d’Italia, tra questi anche le Saline Conti Vecchi. Oltre alle visite agli immobili storici recentemente ristrutturati e allestiti in stile anni Trenta con gli arredi e i documenti originali, i visitatori potranno guardare il paesaggio a bordo di un trenino gommato “con colori e riflessi indimenticabili”

Durante la “Giornata del Panorama” sarà possibile partecipare ai tour guidati speciali, dalla durata di novanta minuti, che permetteranno di vedere una zona mai vista della salina, interessante in questo periodo dell’anno. Le visite partiranno alle ore 10.30, 12.00, 13.30, 15.00 e 16.30.

Le Saline Conti Vecchi resteranno aperte dalle ore 10.00 alle 18.00. Questi i costi dei biglietti: Intero: 12 euro; iscritti FAI: 3 euro; ridotto (6-18 anni): 4 euro; bambini (0-5 anni): gratuito; residenti ad assemini: 6 euro; studente (18-26 anni): 8 euro.

Per informazioni e prenotazioni: via telefono allo 070.247032 o via mail a faisaline@fondoambiente.it indicando un nominativo di riferimento, il numero di posti riservati, l’orario scelto e un recapito telefonico.

Evento Facebook

[Foto tratta da pagina facebook “FAI – Saline Conti Vecchi”]

Seguici su:
error

Bilancio positivo per il Festival Letteratura di viaggio “D.H. Lawrence”

«La letteratura sarda è una letteratura che ha un’importanza pari a quella siciliana. L’isolamento ha in qualche modo penalizzato gli scrittori sardi fino all’assegnazione del Nobel a Grazia Deledda. Fatto che ha contribuito ad integrare la letteratura isolana. Io ritengo che queste forme di autonomia e di orgoglio rappresentino un valore aggiunto e rendano la Sardegna una nazione. Ricevere questo Premio è per me un onore in quanto mi sento molto legato a questa Isola e alla sua cultura. Auspico inoltre che ci sarà la possibilità di ampliare la Rete anche con altri Comuni d’Italia» sono state queste le parole di Vittorio Sgarbi al quale è stato assegnato il “Premio Internazionale per la Letteratura di Viaggio D.H. Lawrence” nell’ultima giornata del festival, giunto alla dodicesima edizione e diretto da Giovanni Follesa.

La rassegna

La rassegna, iniziata giovedì 5 e conclusasi domenica 8 settembre, è stata promossa dal Comune di Mandas in collaborazione con i Comuni di Laconi e Isili, il sostegno della Fondazione di Sardegna, della Regione Autonoma della Sardegna – Assessorato della Pubblica Istruzione, della Fondazione Sardegna Film Commission e dell’ARST SpA e organizzata dall’Associazione Enti Locali per le Attività Culturali e di Spettacolo.

La motivazione: legame fiero con la Sardegna

Questa è la motivazione del premio allo scrittore e critico d’arte: «Viaggiatore instancabile e curioso, nel corso degli anni con la sua meticolosa e dotta narrazione ha saputo scoprire, tutelare e valorizzare l’infinito patrimonio artistico italiano, riuscendo a cogliere la ricchezza e lo spirito dei luoghi e a dialogare con l’intima essenza degli uomini e donne che quei luoghi abitano. Al suo ricco percorso professionale si aggiunge un fiero legame con la Sardegna, terra con la quale condivide coraggio, determinazione e passione visionaria».

Follesa: «Collaborazione e valorizzazione del ruolo della cultura»

Il direttore artistico è soddisfatto per la riuscita della manifestazione: «Un’esperienza virtuosa – si legge nella nota di chiusura del Festival – che quest’anno si è arricchita della presenza del Comune di Isili. Un evento che è frutto della collaborazione di diversi partner che lavorano per valorizzare il ruolo della cultura nella nostra società. Mi sembra che questa edizione possa essere la base che ci prepari a festeggiare il centenario de viaggio di Lawrence nell’Isola, nel 2021»

Le parole del sindaci

Bilancio positivo anche Marco Pisano, Luca Pilia e Paola Zaccheddu, sindaci rispettivamente di Mandas, Isili e Laconi. Per Pisano, oltre alla soddisfazione per il lavoro svolto, anche il ringraziamento alla Fondazione di Sardegna per il finanziamento triennale – annunciato durante la conferenza stampa di presentazione – che consentirà di programmare nuovi interventi in vista dell’edizione del centenario del viaggio di Lawrence. «Un’esperienza positiva per Isili, che alla sua prima partecipazione al Festival pensa già al futuro auspicando di poterla ripetere nei prossimi anni, godendo dell’ottimo clima di collaborazione tra Comuni che ha contraddistinto l’intera manifestazione» ha ricordato Luca Pilia.

La sindaca di Laconi punta sulla formula del Festival che «con le diverse tappe raggiunte col Trenino Verde si conferma vincente per promuovere la cultura, la bellezza del paesaggio, i prodotti locali e la nostra identità. Il Trenino Verde è un attrattore unico per intercettare un turismo adatto ai nostri territori»

La serata finale era iniziata con la premiazione di Matteo Zedda per il “Concorso fotografico per i bambini e i ragazzi

Le giornate del Festival sono state scandite da incontri con gli autori, concerti, viaggi sul Trenino Verde che ripercorre il percorso dello scrittore e saggista inglese, proiezioni cinematografiche come “Ovunque Proteggimi” di Bonifacio Angius e “L’uomo che comprò la Luna” di Paolo Zucca e lo spettacolo delle stelle in cielo.

Seguici su:
error

I colori di “Artigiani in Mostra” in via Porcu a Quartu

Primo fine settimana per “Artigiani in Mostra” l’iniziativa organizzata da STARTER Cooperativa Sociale.

Il temporary store in via Eligio Porcu 24 a Quartu Sant’Elena, aperto lunedì 2 settembre, si è animato con le creazioni dei maker che hanno scelto di aderire all’iniziativa. «È stata una settimana ricca di emozioni, di sorrisi e di complimenti. Al loro ingresso i visitatori hanno trovato colore, calore e bellezza da ammirare e da apprezzare. Il temporary è una piccola oasi felice tutta da scoprire» racconta Rita Boi, una delle curatici dell’iniziativa. 

Nello spazio in centro a Quartu – visitabile dalle ore 09.00 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 20.00 fino al 30 settembre-  è possibile trovare le creazioni di “Kreoarte” Francesco Porro e Francesca Fiori; “Cabai” di Guido Baire; Collettivo “Bobboi Bags & More”; “Arte su carta” di Alessandra Steri; l’Associazione “La Matrioska”; Le ceramiche di Luca Plantas;  “Anomaliye” di Giorgia Luppi;  Furighedda di Sarah Paolucci; Tessili Crabolu; “Arti Noa” di Delia Sanna, “Macchillotti” di Claredda e tanti altri.  

Da mercoledì 11 a domenica 15 settembre, la manifestazione raddoppia: artigiani e hobbisti esporranno le loro creazioni negli spazi lungo via Eligio Porcu. La manifestazione è stata inserita nel programma della Festa di Sant’Elena 2019 grazie alla collaborazione del Comitato Stabile per i festeggiamenti in onore di Sant’Elena Imperatrice.

Sul canale YouTube della STARTER, il video con alcune delle creazioni presenti al temporary store

Seguici su:
error
PS logo inverted


Profilo Sociale - Periodico Online - Registrazione Tribunale di Cagliari n.4 del 26 aprile 2018