Il teatro in streaming con Artisti Fuori Posto: intervista con Filippo Salaris [Video]

Profilo Sociale | Il teatro in streaming: intervista con Filippo Salaris (Artisti Fuori Posto)

Con le sale chiuse, il teatro viaggia in streaming. La compagnia Artisti Fuori Posto ha deciso di mettere online i suoi spettacoli teatrali. Tre appuntamenti a settimana, il martedì, il giovedì e il sabato, sempre alle 20:30, sul canale YouTube della compagnia. Ecco l'intervista con Filippo SalarisSul nostro sito, i link agli spettacoli della compagnia http://bit.ly/PS_TeatroStreaming_AFP

Pubblicato da Profilo Sociale su Giovedì 19 marzo 2020

Con le sale chiuse, il teatro viaggia in streaming. La compagnia cagliaritana “Artisti Fuori Posto” composta da Alessandro Pani, Filippo Salaris, Pietro Murenu, Francesca Saba, Sergio Cugusi, ha deciso di mettere online i suoi spettacoli teatrali. Un modo semplice e rapido per rispondere alla chiusura dei teatri e dei cinema per evitare il contagio del coronavirus.

Tre appuntamenti a settimana, il martedì, il giovedì e il sabato, sempre alle 20:30, sul canale YouTube della compagnia. Da “Hard on – Guida galattica per rimorchiare” a “Trainspotting”, tratto dal libro di Irvine Welsh e dal film di Danny Boyle (che ha debuttato nel 2017 con circa mille spettatori e tutta la compagnia al completo in scena), poi “Novecento” di Alessandro Baricco, “Tipping Point”, che affronta in maniera grottesca i rapporti tra persone in isolamento forzato, e ancora “Io sono vivo” che tratta il tema dei militari colpiti da linfoma di Hodgkin a seguito delle missioni all’estero e “Stingy Jack” dedicato ai più piccoli. Sul canale YouTube, gli appassionati potranno trovare anche video-pillole sulla dizione (disponibili anche in podcast su Spotify) e le due serie di “CSI Cagliari

«È molto bello perché c’è la consapevolezza che si deve fare qualcosa per stare insieme, produrre qualcosa. Una cosa che fa bene a noi artisti e fa bene alle persone» racconta Salaris ai nostri microfoni che parla anche della risposta del pubblico: «Molti ci hanno detto grazie per la possibilità di vedere gli spettacoli. Alcuni l’hanno visto con la famiglia, altri hanno riso. È interessante come un piccolo pubblico abbia guardato contemporaneamente lo stesso spettacolo proprio come se fosse a teatro».

[Andrea Matta]

Seguici su:

Moses Concas sul palco di America’s Got Talent

La musica di Moses sul palco di “America’s Got Talent – The Champions”.

L’artista, nato a Iglesias, ma cresciuto a Quartu, si è esibito davanti ai giudici del programma Simon Cowell (creatore del format), Howie Mandel, Alesha Dixon, Heidi Klum nella Civic Auditorium di Pasadena negli Stati Uniti. 

Il programma riunisce i vincitori del format provenienti da tutto il mondo: Moses ha vinto la settima edizione di Italia’s Got Talent nel 2016. 

La puntata è andata in onda lo scorso 20 gennaio 2020 sulla NBC. 

Ecco l’esibizione di Moses sul canale YouTube del programma 

Seguici su:

Aperitivo letterario con Marco Conti all’Hostel Sardinia

Primo appuntamento del 2020 con gli aperitivi letterari all’Hostel Sardinia in via Dante 35 a Quartu Sant’Elena. 

Sabato 4 gennaio alle ore 19.00, nella sala coperta del The Hostel BAR, lo scrittore Marco Conti presenterà al pubblico i suoi ultimi due lavori:
– “L’ultimo requiem della mantide”; -“C’è un gatto che piscia sul portone del purgatorio – Un alfabeto di tautogrammi”. 

La presentazione sarà condotta da Alessandro Atzeni. L’evento è organizzato dall’Hostel Sardinia in collaborazione con STARTER Cooperativa Sociale. 

Evento facebook “Marco Conti – aperitivi letterari” 

Seguici su:

“comMENSali” con Diego Passoni all’Hostel Sardinia a Quartu

A cena con Diego Passoni.  Sabato 14 dicembre alle 20.30, lo speaker di Radio Deejay sarà all’Hostel Sardinia in via Dante 35 a Quartu Sant’Elena per partecipare a “comMENSali – divulgazione a tavola“, il format creato dallo staff artistico dello spazio quartese.  Per Passoni sarà l’occasione di presentare il suo nuovo libro “Ma è stupendo”. La serata verrà presentata da Alessandro Atzeni e da Roberta Giannotte. 

«Abbiamo creato questo format pensando quale possa essere il modo migliore per conoscere i personaggi che più amiamo e seguiamo. Quale miglior modo per farlo se non sedendo al suo stesso tavolo, come in una classica cena tra amici nella quale chiacchierare del più e del meno e toccare qualunque tipo di argomento. Sentiti libero di aprire discorsi con l’ospite d’onore o con gli altri commensali» si legge nella nota di presentazione. 

I biglietti sono acquistabili su Eventbrite

Seguici su:

Teatro, Moni Ovadia a Ghilarza con “Carta Bianca”

Nuovo appuntamento dedicato al teatro organizzato dall’Associazione per Antonio Gramsci. Venerdì 22 novembre alle ore 21.00 all’Auditorium Comunale di Ghilarza salirà sul palco Moni Ovadia per presentare il suo spettacolo dal titolo “Carta Bianca“, un recital-monologo nel quale l’autore e scrittore  intratterrà il pubblico attraverso riflessioni, letture e storielle ispirate al suo vastissimo repertorio. 

«Uno spettacolo nel quale Ovadia va a braccio, ma con un filo conduttore che parte da una riflessione sulla società contemporanea che, negli ultimi quattro decenni, si è sviluppata espropriando la vita di ogni senso»  si legge nella nota di presentazione. «L’autore ricorda che si parte dalla Carta Bianca per restituire un senso alla realtà. Le religioni monoteistiche hanno sancito la sacralità della vita e l’inviolabilità della dignità umana, ma tutto questo è andato perduto per mezzo di un sistema capitalistico selvaggio”. Un sistema che limita la vita al solo atto di produrre e consumare, anzi “a consumare ancora prima di produrre – aggiunge Ovadia – per poi chiederci di andare via il prima possibile in silenzio, senza dare neanche troppo disturbo». 

«Dare carta bianca a Moni Ovadia – prosegue la nota –  significa quindi lasciarlo libero di spaziare tra i tanti temi a lui cari che da anni porta in scena sui palcoscenici d’Italia, come la dignità umana, la libertà, il dramma del precariato, “dello schiavismo che fa sentire l’essere umano sempre in continuo debito di ossigeno, in cerca di mille lavori per poter sopravvivere”. Uno spettacolo che si pone volutamente in controtendenza rispetto ad una televisione che “vende merce umana alla pubblicità: prima si disgrega il pubblico e poi lo si vende ai privati per quattro soldi». 

L’Associazione per Antonio Gramsci dedica questo nuovo anno di attività al tema dei muri: i muri in dissoluzione, come quello di Berlino e i muri in costruzione, come a Gerusalemme; i muri di pietra, i muri di sabbia, i muri di gomma, i muri di menzogna, i muri di odio che separano i popoli l’uno dall’altro. 

 

Seguici su:
PS logo inverted


Profilo Sociale - Periodico Online - Registrazione Tribunale di Cagliari n.4 del 26 aprile 2018