fbpx

Tag: massimo zedda

Comune Cagliari, Massimo Zedda si è dimesso

Ora è ufficiale. Il Sindaco di Cagliari, Massimo Zedda, ha protocollato le sue dimissioni dalla carica di primo cittadino del capoluogo «a seguito del risultato delle recenti elezioni regionali e della decisione di svolgere il ruolo di consigliere di opposizione».

La scelta di dimettersi prima della proclamazione degli eletti in Consiglio Regionale – si legge in una nota dell’amministrazione comunale – è legata è al fatto di permettere «alle cittadine e ai cittadini di scegliere, nel più breve tempo possibile e democraticamente, chi guiderà la nostra città».

Al termine della lettera di dimissioni – indirizzata al Comune di Cagliari, al Presidente del consiglio comunale, al Segretario generale e alla Giunta – Zedda ha ringraziato «di cuore tutte le persone che hanno lavorato per la crescita della città»

Regionali 2019, Luciano Uras (Campo Progressista): noi continuiamo a costruire per il futuro, Zedda realtà nazionale

Luciano Uras – Elezioni Regionali Sardegna 2019

Il commento di Luciano Uras, Campo progressista sulla figura di Massimo Zedda e i principi del partito di cui è presidente.Leggi l'intervento completo sul nostro sito:⤵️http://www.profilosociale.it/regionali-2019-luciano-uras-campo-progressista-noi-continuiamo-a-costruire-per-il-futuro-zedda-realta-nazionale/

Pubblicato da Profilo Sociale su Giovedì 7 marzo 2019

Intervento delle 14.31 del 25.02.2019

Noi costruiamo per il futuro, non siamo solo una formazione, una coalizione, un’idea del presente.

Il sindaco di Cagliari Massimo Zedda è ormai una realtà della politica nazionale.

Un giovane molto capace e concreto nell’amministrazione, di grandi valori morali, grandi principi di solidarietà, di pace e non violenza che ha sempre manifestato coerentemente sia con la sua azione di governo che politica,

Pensiamo che questa sia la strada per fare un’Italia, un’Europa ma anche un mondo migliore,

Noi non usiamo linguaggi violenti, offensivi.

Cerchiamo di lavorare con tutti nel dialogo attraverso la condivisione e la soluzione dei problemi .

Per quello che mi riguarda, non credo che i nostri figli e i nostri nipoti debbano crescere in un mondo aggressivo, penso che debbano farlo in un mondo positivo, dove le relazioni umane siano improntate al rispetto reciproco e non alla sguaiatezza alla quale ci ha abituato un certo tipo di comunicazione.

Regionali, exit poll: testa a testa Solinas-Zedda

Testa a testa tra Christian Solinas e Massimo Zedda, Movimento 5 Stelle primo partito. Sono questi gli exit poll secondo il consorzio OPINIO ITALIA per la RAI.

Il candidato del centrodestra sarebbe in leggero vantaggio con una percentuale che va dal 36.5% al 40,5% con Zedda in scia tra il 35% e il 39%. Terzo posto per Francesco Desogus (M5S) con il 13,5%-17,5%.

Il consorzio ha chiesto agli elettori fuori dai seggi anche il voto sulle coalizioni e i partiti. Le liste del centrodestra sarebbero avanti, più forti del candidato (43%-47%), caso opposto per il centrosinistra (27%-31%) mentre il Movimento 5 Stelle segue il suo candidato presidente (14,5%-18,5%). Tra i partiti, dopo M5S, ecco il Partito Democratico (12,5%-16,5%) e la Lega (12%-16%). Quarto posto per Forza Italia (6%-10%), quindo Fratelli d’Italia (2%-5%).

Regionali 2019: presentate 26 liste; otto candidati presidente

Ventisei liste e otto candidati presidente. La corsa alle prossime elezioni regionali si completa di un altro tassello con la presentazione dei simboli all’ufficio elettorale della Corte d’Appello di Cagliari.

Liste e presidenti. Undici liste sono collegate al candidato presidente Christian Solinas per il centrodestra: Riformatori; UDC; Forza Italia, Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale; Partito Sardo d’Azione; Lega Salvini Sardegna; Partito Uds-Unione dei sardi; Fortza Paris; Energie per l’Italia; Sardegna Civica; Sardegna 20Venti-Tunis.

Nove liste per i Progressisti di Sardegna e il candidato Massimo Zedda: Partito Democratico; Campo Progressista Sardegna; Liberi e Uguali Sardigna Zeddaa presidente; Cristiano Popolari Socialisti; Sardegna in Comune con Massimo Zedda; Progetto Comunista per la Sardegna e le tre liste civiche Noi, la Sardegna con Massimo Zedda; Futuro comune con Massimo Zedda; Giovani sardi con Massimo Zedda. I candidati di Centro Democratico verranno ospitati nelle liste del Campo Progressista Sardegna mentre Upc e Psi andranno nella lista dei Cristiano Popolari Socialisti.

Una lista a testa per gli altri sei candidati presidente: Movimento 5 Stelle per Francesco Desogus; Autodeterminazione per Andrea Murgia; Partito dei Sardi per Paolo Maninchedda; Sardi Liberi per Mauro Pili e Sardegna di Ines Pisano. È stato presentato anche il simbolo di Rifondazione Comunisti-Sinistra Sarda che, secondo le indiscrezioni, potrebbe essere legato a Vindice Lecis, ex giornalista de La Nuova Sardegna e L’Espresso. Per quest’ultima lista, come per M5S, c’è tempo fino al 24 gennaio per raccogliere le firme per ufficializzare la sua candidatura.

I prossimi passi saranno domenica 20 e lunedì 21 gennaio con la consegna delle liste nei tribunali e il 24 gennaio dalla ore 8.00 alle 12.00 per la presentazione delle candidature dei presidenti.

Regionali 2019, Pastorale Sociale organizza incontro candidati presidente

Candidati presidenti, atto secondo. Sabato 12 gennaio alle ore 09.00 nella chiesa di Santa Restituta a Cagliari, la Pastorale Sociale e del Lavoro della Diocesi di Cagliari organizza un incontro con i candidati alla carica di presidente della Regione Sardegna. L’appuntamento nella chiesa del quartiere di Stampace si svolge in occasione della festa liturgica di Sant’Efisio e arriva a pochi giorni dal messaggio di Papa Francesco per la Giornata Mondiale della Pace “La buona politica è al servizio della pace

Programma. Dopo il saluto dell’Arcivescovo di Cagliari, monsignor Arrigo Miglio, (ore 09.30) l’introduzione di Ignazio Boi, direttore della Pastorale Sociale diocesana (ore 09.40) la presentazione dei candidati (ore 09.50), inizierà il dibattito tra i candidati, dalle ore 10.00 alle 12.30, con domande e risposte a tempo che terminerà con l’appello finale.

Candidati. Si tratta della seconda occasione nella quale i candidati si confrontano sul futuro della Sardegna. Il primo incontro è stato organizzato lo scorso 21 dicembre dalle segreterie regionali di Uil Funzione Pubblica e Uil Trasporti al T-Hotel di Cagliari. In quell’occasione erano presenti quattro candidati su cinque: Francesco Desogus per M5S, Andrea Murgia per Autoderminazione, Paolo Maninchedda per il Partito dei Sardi, Massimo Zedda per il centrosinistra. Christian Solinas (centrodestra) era assente per motivi istituzionali mentre Mauro Pili ha annunciato la sua discesa in campo due giorni dopo il dibattito. Sarà presente anche Ines Pisano.

PS logo inverted


Profilo Sociale - Periodico Online

Editore: Starter s.c.s. - Quartu Sant'Elena (CA), via Eligio Porcu 116 - P.Iva 03564920928

Direttore responsabile Andrea Matta - Registrazione Tribunale di Cagliari n.4 del 26 aprile 2018

Hosting provider: Netsons s.r.l. - Pescara (PE), via Tirino 99 - P.Iva 01838660684