Salute e lavoro: il servizio alla persona, incontro a Quartu

Salute e lavoro – il servizio alla persona”. È questo il titolo dell’incontro in programma martedì 19 marzo alle ore 16.30 nel salone parrocchiale della chiesa di Santo Stefano a Quartu Sant’Elena. L’iniziativa rientra nel programma della Giornata Diocesana della Solidarietà e del Lavoro promossa dall’Ufficio per la Pastorale Sociale e del Lavoro della Diocesi di Cagliari in occasione della festa di San Giuseppe.

Dopo i saluti di don Giulio Madeddu, parroco di Santo Stefano e del sindaco di Quartu, Stefano Delunas, l’introduzione al dibattito a cura di Ignazio Boi, Direttore dall’Ufficio per la Pastorale Sociale e del Lavoro della Diocesi di Cagliari. Seguiranno gli interventi di Antonino Dessì, medico di medicina generale su “Salute e Territorio”; Antonello Pili, presidente di Federsolidarietà dal titolo “Il ruolo della cooperazione”; Antonello Caria, Forum Terzo Settore per Acli Sardegna con “Terzo settore e welfare”; Alessandro Montisci, responsabile CSM Cagliari Ovest con “Salute mentale e inclusione sociale”; Tiziana Annunziata, responsabile della Comunità integrata «Il Fenicottero» su “Salute e terza età. A seguire, le testimonianze e le conclusioni di Monsignor Arrigo Miglio.

Alle ore 19.00, l’Arcivescovo di Cagliari celebrerà la Santa Messa che chiuderà il lungo pomeriggio di confronto sul tema.

“Global strike for future” studenti e associazioni in piazza a Cagliari

Studenti, associazioni e semplici cittadini in piazza a Cagliari per il “Global strike for future” iniziativa nata dal movimento “Fridays for future” ideato della giovane studentessa svedese Greta Thunberg.

La studentessa, ogni venerdì dal mese di agosto, presidia il Parlamento svedese con un cartello con su scritto “Skolstrejk för klimatet” ovvero “Sciopero scolastico per il clima”. La protesta ha ispirato migliaia di studenti che hanno deciso di scendere in piazza tutti insieme in un filo verde che lega la Sardegna all’Italia con oltre 235 manifestazioni nelle città italiane e 1800 in tutto il mondo.

Certo che abbiamo bisogno di speranza. Ma abbiamo ancora più bisogno di azione!

Pubblicato da Fridays For Future – Italy su Mercoledì 9 gennaio 2019

A Cagliari, il corteo è partito da Piazza Garibaldi per poi dirigersi verso via Sonnino, via Logudoro, via Cimitero, Viale Bonaria, via Amendola, via Roma. Il sit-in si è concluso al porto di Cagliari, nel Lungomare New York 11 settembre. Presenti in migliaia tra studenti, oltre quaranta associazioni che con cartelloni, striscioni e slogan hanno testimoniato la loro scelta e la loro posizione. Tra questi “Fai del tuo meglio ogni giorno”, “Scusate per l’inconveniente ma stiamo cercando di cambiare il mondo”, “Salva il pianeta”, e uno striscione scritto e tenuto da alcuni bambini con su scritto “Gli elfi salveranno il mondo”. Tra i manifestanti anche c’è Francesco, 16enne studente del liceo classico che ha ricordato ai microfoni di ansa.it, l’importanza di prendere in mano questa protesta. Lo studente è convinto che sia necessario ricordare ai genitori quali debbano essere le priorità, per i giovani e per il futuro.

Quella cagliaritana non è stata l’unica manifestazione in Sardegna. Studenti e cittadini in piazza anche a Sassari, Olbia, Siniscola, Villamar e Gonnesa dove è stato organizzato un flash mob. Secondo quanto riporta OpenOnline, con 235 raduni, l’Italia è il paese più attivo seguito da Francia (216), Stati Uniti (168), Svezia (129) e Gran Bretagna (111).

Foto di Dietrich Steinmetz

Comune Cagliari, Massimo Zedda si è dimesso

Ora è ufficiale. Il Sindaco di Cagliari, Massimo Zedda, ha protocollato le sue dimissioni dalla carica di primo cittadino del capoluogo «a seguito del risultato delle recenti elezioni regionali e della decisione di svolgere il ruolo di consigliere di opposizione».

La scelta di dimettersi prima della proclamazione degli eletti in Consiglio Regionale – si legge in una nota dell’amministrazione comunale – è legata è al fatto di permettere «alle cittadine e ai cittadini di scegliere, nel più breve tempo possibile e democraticamente, chi guiderà la nostra città».

Al termine della lettera di dimissioni – indirizzata al Comune di Cagliari, al Presidente del consiglio comunale, al Segretario generale e alla Giunta – Zedda ha ringraziato «di cuore tutte le persone che hanno lavorato per la crescita della città»

SoloWomen Run: Cagliari è rosa!

13.338 partecipanti. Un numero, un record per la quinta edizione della Solowomen Run Cagliari, la corsa rosa solidale organizzata da 42K in collaborazione con Apd Miramar, con la co-organizzazione del Comune di Cagliari. Non solo una gara competitiva, Challenge con 229 iscritte, ma anche quella Open non competitiva (13.109 iscritte) per una mattinata che ha colorato il capoluogo di rosa. Oltre alle padroni di casa, le atlete sono arrivate anche da altre regioni italiane Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Lombardia e Campania. Tra loro, gruppi di mamme che hanno camminato con i loro bambini, la signora Nella, in sedia a rotelle, gruppi di amiche presenti in ricordo di altre donne che non ci sono più.

La gara è stata vinta dell’atleta del CUS Cagliari, Giulia Innocenti, con il tempo di 36’35”. Secondo posto per Maria Grazia Piras (Cagliari Atletica Leggera) in 37’27”, Terza Cinzia Loriga (Cagliari Atletica Leggera) in 37’30”. La gara non competitiva è partita da via Roma mentre il percorso Challenge è partito davanti al centro commerciale La Playa.

🎽 ATLETICA, GIULIA INNOCENTI VINCE LA SOLOWOMEN RUN! – L'atleta del #CUSCagliari, Giulia Innocenti vince la quinta…

Pubblicato da CUS Cagliari su Domenica 10 marzo 2019

Trasporto pubblico e studenti, agevolazioni e rimborsi per gli abbonamenti

Favorire la mobilità sostenibile e contrastare la dispersione scolastica attraverso la promozione dell’uso del mezzo pubblico degli studenti: dalle elementari all’università. Sono queste le basi per le agevolazioni previste dalla Legge di Stabilità 2019 della Regione Sardegna che ha stanziato 10,5 milioni di euro per ridurre le tariffe di una potenziale platea di 110mila giovani sardi. Il provvedimento coinvolge il trasporto pubblico locale: autobus urbani ed extraurbani, treni, metropolitane e traghetti .

«L’agevolazione – si legge sul sito del Comune di Quartu Sant’Elena – prevede un contributo a carico del bilancio regionale fino ad un massimo dell’80% della tariffa dell’abbonamento personale studenti, mensile o annuale, prevista dai sistema tariffari in vigore». Per i titoli di viaggio mensili e annuali acquistati nei mesi di gennaio e febbraio 2019, sia per quelli acquistati nel 2018 (solo per le mensilità che vanno da gennaio ad agosto) e riferiti all’anno scolastico in corso (2018/2019), i comuni di residenza sono il tramite per l’agevolazione.

«L’agevolazione – prosegue la nota – si applicherà agli alunni iscritti alle scuole elementari, medie inferiori e superiori, pubbliche, parificate o paritarie, all’Università o ai corsi di formazione professionale finanziati dalla Regione Sardegna o dagli Enti delegati, comunque con età non superiore ai 35 anni. I rimborsi riguardano i titoli di viaggio mensili e annuali studenti acquistati nei mesi di gennaio e febbraio 2019 ovvero quelli annuali acquistati nel 2018 per l’anno scolastico/accademico 2018/2019 (ma esclusivamente per le mensilità da gennaio ad agosto 2019). Le richieste di rimborso potranno essere accettate sino al 15.04.2019»

Per provvedere al rimborso occorre allegare alla domanda: la dichiarazione sostitutiva ai sensi del D.P.R. n. 445 del 28/12/2000 e s.m.i. con indicazione del nome e della sede dell’istituto frequentato nell’anno scolastico/accademico 2018-2019; attestazione ISEE in corso di validità all’atto dell’acquisto (qualora sia richiesto il rimborso dell’80% sotto soglia ISEE); Stato di famiglia ovvero composizione del nucleo familiare, mediante dichiarazione sostitutiva ai sensi del D.P.R. n. 445 del 28/12/2000 e s.m.i., nel caso di studenti appartenenti a famiglie con tre o più figli studenti abbonati (qualora sia richiesto il rimborso dell’80% per famiglie numerose); eventuali sovrapposizioni con altre forme di agevolazione quali programma di mobilità familiare 2018 o contributi di viaggio nell’ambito di iniziative per il diritto allo studio, specificando l’importo dell’agevolazione già ricevuta.

[Foto: pagina facebook CTM SpA]

PS logo inverted


Profilo Sociale - Periodico Online - Registrazione Tribunale di Cagliari n.4 del 26 aprile 2018