Skepto, 10 anni di corti d’autore

Il festival dedicato ai cortometraggi provenienti da tutto il mondo compie 10 anni e proprio ieri ha inaugurato la sua nuova edizione.

In programma dal 3 al 6 aprile nel quartiere della Marina a Cagliari, Skepto proporrà oltre 100 film e 11 incontri.

Alle due location storiche dell’Hostel Marina (scalette San Sepolcro) e dell’Auditorium Comunale (piazzetta Dettori) si affianca, per il secondo anno consecutivo, anche il Cinema Greenwich d’Essai per la proiezione dei corti finalisti del sabato.

Invariata la formula che ha segnato il successo della manifestazione negli anni: corti di qualità, ospiti importanti e buona cucina per quattro serate all’insegna del cinema e della convivialità, tra questi:

  • Nicola Guaglianone, vincitore del David di Donatello e del premio Flaiano, sceneggiatore di Lo chiamavano Jeeg Robot, Benedetta Follia, Suburra – La serie;
  • Nicola Piovesan, vincitore del Nastro d’Argento;
  • i critici Mariuccia Ciotta e Roberto Silvestri;
  • Enzo Castellari, storico regista italiano di numerosissimi film anni 70 tra cui Quel maledetto treno blindato (Inglourious Bastards), pellicola molto amata da Quentin Tarantino che l’ha omaggiata con il suo Bastardi senza gloria;
  • lo chef Luigi Pomata che, assieme alla sua brigata, sfamerà nel punto di ristoro all’interno del chiostro gli ospiti.

La sfida si rinnova di anno in anno, per un festival che é una delle migliori realtà del territorio, frutto di un imponente sforzo privato ma anche della comunità. Siamo onorati di essere ancora una volta parte di questo impegno e di poter aiutare Skepto a crescere e portare la bandiera della Sardegna nel mondo.

Nevina Satta – direttrice SardegnaFilm Commission

Agli ospiti dello Skepto verrà consegnata una smart card contactless che consentirà di utilizzare i mezzi pubblici gratuitamente, grazie al supporto dell’azienda CTM.

Per tutte le info e il programma completo www.skepto.net

10 anni, 3 6 aprile, auditorium comunale, chef, cinema greenwich d'essai, corti d'autore, cortometraggi, david di donatello, inaugurazione, lo chiamavano jeeg robot, luigi pomata, nicola piovesan, skepto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PS logo inverted


Profilo Sociale - Periodico Online - Registrazione Tribunale di Cagliari n.4 del 26 aprile 2018