• Home
  • Cultura
  • Bambini e ragazzi tra teatro, cinema e yoga: intervista con Paola Lai

Bambini e ragazzi tra teatro, cinema e yoga: intervista con Paola Lai

Il teatro come mezzo per insegnare la cultura ai più piccoli. Il cinema e lo yoga per combattere la dispersione scolastica. L’Associazione Enti Locali per le attività culturali e di spettacolo ha dato il via a “Teatro Ragazzi”, nell’ambito del Circuito Pubblico Spettacolo e al progetto “Conoscer-si”, che riguardano i bambini e giovani di undici centri della nostra isola. Entrambe le iniziative sono coordinate da Paola Lai.

«La rassegna “Teatro Ragazzi” coinvolge sette comuni: Siurgus Donigala, Maracalagonis, Sinnai, Pula, San Gavino Monreale, Iglesias e Carbonia ed è rivolto ai bambini della scuola dell’infanzia e della scuola primaria»  racconta la coordinatrice. «Ogni comune ospiterà, nel suo Teatro Comunale, tre dei sette spettacoli selezionati tra le produzioni più interessanti nel panorama nazionale e regionale».

Il teatro e lo spettacolo diventano la chiave per far conoscere un nuovo mondo ai più piccoli: «Sono fondamentali perché stimolano la fantasia dei più piccoli, permettono loro di fargli vivere il momento presente e hanno l’occasione di vivere da subito l’arte teatrale e amare il suo linguaggio» prosegue la Lai.

L’offerta è ampia: dalla danza con “Cappuccetto Rosso” con la regia e la scenografia di Michelangelo Campanale e le coreografie Vito Cassano, realizzato dalla compagnia pugliese “La luna nel letto” a “Perseo e Medusa” prodotto da ASMED Balletto di Sardegna, con la regia di Senio Dattena, le coreografie di Cristina Locci ed ispirato alla mitologia greca.

Per la musica, la compagnia cagliaritana “Teatro dell’Armadio” proporrà lo spettacolo “I canti di TutteStorie” sui  testi dello scrittore Bruno Tognolini con le musiche originali di Antonello Murgia. Per la narrazione, “Di segno in segno” di e con Vania Pucci della compagnia toscana Giallo Mare Minimal Teatro; “Più veloce di un raglio” di Cada Die Teatro di e con Mauro Mou e Silvestro Ziccardi, con la collaborazione alla drammaturgia e alla messa in scena di Alessandro Lay. Ci sarà anche la maglia delle bolle di sapone con “Ouverture des saponettes” dell’artista milanese Michele Cafaggi.

Il programma completo degli spettacoli è consultabile sul sito assoentilocali.it

Altri quattro centri della nostra isola – Guasila, Villasalto, Villaspeciosa e Quartu Sant’Elena – partecipano al progetto “Conoscer-Si”. Cambia l’offerta e cambia il pubblico. «Conoscer-Si coinvolge i ragazzi dai 12 ai 19 anni ed è nato per contrastare il disagio sociale e la dispersione scolastica» Si tratta di un progetto multidisciplinare, di trenta ore, tra yoga, meditazione e un laboratorio cinematografico

«I giovani potranno vivere un momento di aggregazione, favorire le capacità creative e riflessive attraverso la realizzazione di un cortometraggio mentre con lo yoga e la meditazione potranno lavorare sull’introspezione, sulla conoscenza e la gestione delle emozioni» prosegue la Lai.

In tutti e quattro i comuni coinvolti, il progetto è partito con la proiezione del docufilm: “Vinti ma non Convinti, Francesco Masala, il Capo Tribù Nuragico” con la Regia di Marco Gallus ,prodotto dall’Associazione Culturale Cicito Masala. Un documentario di resistenza e una operazione di controinformazione sulla storia della Sardegna.

Tra il 22 ottobre e l’ 8 novembre sono stati avviati i laboratori di yoga – tenuti a Guasila e Villaspeciosa da Barbara Olivari mentre a Quartu e Villassalto da Maria Valeria Cingolani – e quelli di cinema low cost da Artisti Fuori Posto.

Il progetto “Conoscer-Si” sul sito AssoEntiLocali. 

 

[Foto tratta da TeatroDiMeano.it]

 

Seguici su:
error

associazione enti locali, conoscersi, enti locali spettacolo, paola lai, progetto conoscersi, teatro ragazzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PS logo inverted


Profilo Sociale - Periodico Online - Registrazione Tribunale di Cagliari n.4 del 26 aprile 2018