CRE…”Bella storia”

Martina Staffa, una delle animatrici del CRE all’Oratorio Sant’Elena a Quartu, ci racconta un pomeriggio “tipo” tra giochi, canti e balli.
Un po’ di rumore in un centro storico silenzioso.

Oggi vi racconterò una piccola storia che parte in una via piena di negozi, dove, se guardi bene tra loro, puoi trovare un grande portone grigio con sopra una grande scritta colorata: “Oratorio Sant’Elena“.

Visto così non può sembrare nulla di così tanto particolare o speciale, ma se sia ha la fortuna di passare durante i giorni del CRE (Centro Ricreativo Estivo, ndr), state pur certi di poter assistere a una vera e propria magia!

E perché no? Facciamo proprio che per caso ci si ritrovi lì davanti proprio ora…pronti? Si comincia!

Dalle ore 16.00 si assiste all’ingresso di un grande esercito di bambini tra i 6 e i 12 anni, che si spargono nel campetto, in pochi secondi, invadendo tutto l’oratorio per la mezz’ora di gioco libero: chi gioca a calcio; chi si rincorre, balla o salta. Si può trovare un’ampia scelta di discipline praticate dai nostri piccoli amici.

Ore 16.30  – “Tutti dentro!” e incredibilmente tutti i 150 protagonisti della nostra storia, sentendo queste parole, corrono verso il salone accompagnati dagli animatori e si siedono ognuno sotto la propria bacheca di squadra. Il tema di quest’anno è “Bella storia”. Anzi belle storie.

Ecco le squadre:
per “La Bella e la Bestia”: orologiai e candelieri;
per “Mulan”: samurai e dragoni;
per “La spada nella roccia”: cavalieri e stregoni;
per “Dumbo”: domatori e trapezisti;
Tutte contro tutte per arrivare al podio del CRE.

Per ogni settimana c’è una parola o tema diverso che accompagnerà le squadre nelle attività dei vari giorni e che viene presentato nei modi più disparati dagli animatori, dalle scenette ai film ecc. Ma prima, si balla!

Ore 17.00 – Finalmente si gioca!
Percorsi, giochi d’acqua, laboratori, corse e chi più ne ha più ne metta per far vincere tantissimi punti ad ogni squadra.

Ore 18.00 – Con la stanchezza dei giochi arriva la fame, perciò, tutti in cerchio per la merenda!

Ore 18.30 – Si riparte e di nuovo tutti in salone per la catechesi, accompagnata di solito da una piccola attività per concretizzare e lasciare un piccolo ricordo di ciò di cui si è parlato. Segue una preghiera e un canto tutti insieme. C’è sempre qualcosa di speciale quando si canta tutti insieme.

Ore 19.30  – Con le ultime gare di ballo e i saluti si aprono le porte del salone che danno fine alla divertentissima e faticosa serata!

Ed ora dobbiamo salutarci anche noi, questo era solo un assaggio delle tante cose che accadono all’interno del nostro oratorio perché altrimenti avrei potuto continuare raccontandovi anche di…

“ANIMATORI DENTRO PER LA RIUNIONE DI VERIFICA!”

“Ops, mi dispiace non posso devo correre dentro, passateci a trovare. Ciao”

Foto di gruppo CRE Sant’Elena 2019 (Quartu)
Seguici su:
error

basilica sant'elena, cre grest 2019, quartu

Comment

  • Se, da insegnante quale sono, dovessi descrivere il CRE, mi verrebbe in mente ciò che, sia nella scuola, sia nelle attività di cura e coltivazione coi ragazzi, dovrebbe “muovere” un educatore: “Educare la mente, senza educare il cuore, non è affatto educare”. Una frase di Aristotele che ben si adatta a quanto la mia bambina Gemma “respira” da 3 anni di percorso con questa bella squadra: da Don Davide a Don Gian Marco, agli animatori, alle “merendaie”, alle catechiste, i bambini, i genitori, tutti sotto l’occhio vigile di Don Alfredo, continuano a svolgere con puntuale e instancabile dedizione un servizio che da tempo è venuto a mancare in quei “non luoghi” che sono diventate le nostre città e che, inevitabilmente, crea “comunità” (si pensi al ruolo svolto in Sardegna da “su bixinau”). Un rapporto intergenerazionale che permette ai bambini di interagire col gruppo dei pari e con gli adulti imparando a rispettare le regole e creando il clima dello “stare bene insieme”. A Quartu Sant’Elena, ogni estate, si ripete questo “piccolo miracolo”: per questo, ancora una volta, vi dobbiamo dire un grande “grazie”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PS logo inverted


Profilo Sociale - Periodico Online - Registrazione Tribunale di Cagliari n.4 del 26 aprile 2018