• Home
  • Attualità
  • Comunali Quartu: il centrosinistra firma il documento; scelta la data delle primarie

Comunali Quartu: il centrosinistra firma il documento; scelta la data delle primarie

Il centrosinistra quartese si prepara alle elezioni comunali in programma domenica 25 e lunedì 26 ottobre. Il punto di partenza è un documento politico – firmato dai rappresentanti del Partito Democratico, Art. 1, Partito dei Verdi – Europa Verde, Associazione “Nelson Mandela” Progressisti, Possibile, unitamente ai movimenti Cambiamo Quartu, Ajò Insieme e Impari – che stabilisce i punti in comune delle forza in campo della coalizione progressista, ambientalista e identitario

«La coalizione – si legge nel documento  –  dichiara la volontà di operare in totale discontinuità, di persone e metodi di governo, con gli ultimi dieci anni di amministrazioni comunali sostenute dal centrodestra e inaugura un percorso programmatico partecipativo, volto al bene comune, che possa dare alla città gli strumenti per un reale riscatto sociale, economico e culturale» 

Un percorso che si basa sulla condivisone e sulla partecipazione dei cittadini e che passa anche per le elezioni primarie in programma sabato 5 settembre 2020 dalle ore 08.30 alle 20.30 a Casa Olla in via Eligio Porcu 29. «La candidatura – si legge nella nota – sottoscritta dal candidato, deve essere presentata da almeno uno dei soggetti politici che fa parte della coalizione. Le candidature saranno presentate sabato 22 agosto dalle ore 11.00 alle ore 12.00 presso la sede di via Pizzetti 15 a Quartu Sant’Elena». In attesa dell’ufficialità si fanno i nomi di Francesco Piludu per PD e il movimento “Cambiamo Quartu” e di Stefano Secci per “Ajò Insieme”. 

«La coalizione si impegna a dar vita a liste che, all’insegna della democrazia paritaria, richiamino all’impegno civico e politico giovani, donne e uomini per ricreare la fiducia nelle istituzioni e per amministrare in modo nuovo e diverso il Comune con trasparenza, onestà, rispetto, efficienza e attenzione verso le situazioni di marginalità e vulnerabilità che coinvolgono le persone e il territorio. L’obiettivo è realizzare una città bella, efficiente, solidale e tecnologica, in poche parole una città migliore» si legge nel documento politico. 

La coalizione resta aperta. «Sino alla data della presentazione delle liste per le elezioni comunali, il documento potrà essere sottoscritto dai soggetti politici che si riconoscono nei valori e nelle istanze del centrosinistra progressista, ambientalista e identitario». 

Seguici su:

francesco piludu, partito democratico quartu, primarie quartu 2020, quartu, stefano secci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PS logo inverted


Profilo Sociale - Periodico Online - Registrazione Tribunale di Cagliari n.4 del 26 aprile 2018